Quanto rumore? Reviewed by Sinistra Italiana Gallarate on . di Cinzia Colombo (assessora all'ecologia Gallarate) Ho presentato il 28 gennaio scorso in consiglio comunale l’esito delle rilevazioni del rumore prodotto dal di Cinzia Colombo (assessora all'ecologia Gallarate) Ho presentato il 28 gennaio scorso in consiglio comunale l’esito delle rilevazioni del rumore prodotto dal Rating: 0
You Are Here: Home » archivio » Quanto rumore?

Quanto rumore?

di Cinzia Colombo (assessora all’ecologia Gallarate)

Ho presentato il 28 gennaio scorso in consiglio comunale l’esito delle rilevazioni del rumore prodotto dal sorvolo degli aerei nei quartieri di Moriggia e Crenna.

Avevamo fatto la richiesta ad ARPA nel luglio 2011 e nelle prime due settimane di ottobre sono stati eseguiti i rilevamenti (a Villa Delfina e alla piscina). I dati sono poi stati rielaborati incrociando i dati con i tracciati radar degli aerei sorvolanti. Ciò ha allungato i tempi di consegna degli esiti ma ha permesso di avere dei dati certi. Il rumore dell’aereo ha infatti un sonogramma ben preciso che permette di differenziarlo da altri rumori; il confronto delle registrazioni coi tracciati radar ha permesso senza ombra di dubbio di identificare il rumore prodotto dal sorvolo, associandolo a un aereo ben preciso e a una pista di decollo o atterraggio.

Sono stati considerati i sorvoli fino a 2500 metri dal punto di misura. Ne è risultato che a Crenna in sette giorni si sono avuti 379 sorvoli di giorno (tra le 6 e le 22) e 13 di notte. A Moriggia 811 di giorno e 54 di notte. A Crenna si è rilevato dal punto di vista acustico il 79,4% dei voli diurni e l’84,6% di quelli notturni; a Moriggia il 65% dei voli diurni e l’81,5% dei notturni.

In entrambi i quartieri si è rilevato come i sorvoli contribuiscano effettivamente a innalzare il clima acustico, come scrive anche ARPA: un valore medio di 2,6 dB di giorno e 1,9 dB di notte a Crenna, di 4,9 dB di giorno e di 3 dB di notte a Moriggia.

Nei rilevamenti non viene quasi mai superato nella media oraria il limite di 60 dB, limite indicato dalla normativa. Nella media oraria, però. Per le infrastrutture legate al trasporto la normativa prevede infatti il calcolo del rumore sia spalmato sull’ora, benché la registrazione del rumore, anche intenso, dell’aereo duri tra i 20 e i 60 secondi circa. Sono infatti numerose le registrazioni di rumori superiori non solo a 60 dB, ma anche a 70 dB. Il 10 ottobre, per esempio, a Crenna sono stati registrati 52 sorvoli fra le 15 e le 22, di questi 10 hanno superato i 70 dB e tutti gli altri abbondantemente i 60 dB. A Moriggia il 16 ottobre fra le 15 e le 22 si sono registrati 65 sorvoli, 13 hanno superato i 70 dB e 37 voli i 60 dB.

Ora, rispetto a questi dati puntuali, l’aeroporto di Malpensa non potrà solo ribadire che la legge è rispettata. Tanto più che prospetta con il Master Plan (quello della terza pista e del polo logistico di 200mq) il raddoppio dei voli per passeggeri e la triplicazione dei voli merci.

Comments (2)

Leave a Comment

© 2012 Sinistra Ecologia Libertà Gallarate - via Checchi 21 - 21013 Gallarate -va- Powered www.ilariamascella.com

Scroll to top